Navigazione – Mappa del sito

47 | 2011
disegno

a cura di Roberto Casati

Il mondo delle cose costruite, tutto il mondo artificiale in cui viviamo, è il risultato di un progetto che nasce quasi sempre da un disegno. Disegnare viene naturale - è molto più facile imparare a disegnare che imparare a scrivere, nonostante i gesti siano in fondo gli stessi. I disegni sono un genere artistico che attraversa i secoli con pochissime variazioni di stile. Alcuni animali riconoscono gli oggetti rappresentati nei disegni. Ma come fanno i disegni ad essere degli strumenti di rappresentazione così efficacie? Il mondo visivo contiene molte linee, eppure la grafica non si degna di registrarne la maggior parte e dà un'enorme importanza ad altre. Secondo quali strategie? Si tratta di una forma di astrazione? Questo antico metodo di rappresentazione è minacciato da nuovi tipi di resa grafica? Quali norme estetiche implicite ed esplicite vengono accettate? Che cosa hanno da dire le scienze cognitive sul disegno? La complessità del tema richiede un dialogo interdisciplinare, Questo numero raccoglie contributi dei massimi specialisti italiani ed internazionali, filosofi, psicologi, storici della rappresentazione visiva, esperti di comunicazione.

  • Logo Rosenberg & Sellier
  • Revues.org